Home HARDWARE E PERIFERICHE ROUTER E MODEM Configurare Router e accedere al router, guida passo passo

Configurare Router e accedere al router, guida passo passo

Author

Data

Il router oramai è uno strumento di tutti i giorni, quasi come il frigorifero o il forno a microonde. Fa parte del nostro quotidiano e per questo bisogna sapere un minimo configurarlo e bisogna capire come accedervi.

Cos’è un router e a cosa serve?

Prima di tutto è importante capire cos’è un Router e a cosa possa servire a livello domestico, mentre non ci addentriamo sulle infinite possibilità che invece hanno i router aziendali o dei provider internet, estremamente più complessi.

Super promo, stazione di ricarica Wireless, clicca sull'immagine sotto

I router che possiamo acquistare o che ci vengono forniti con il nostro provider telefonico non sono dei semplici router, ma al loro interno integrano uno switch di rete, un server DHCP, un modem e molto altro.

Il router ha il compito di gestire gli instradamenti di dati all’interno della nostra rete casalinga, che sia cablata o WiFI o ibrida, mentre lo switch duplica le porte disponibili e il modem si interfaccia con la rete del provider che ci fornisce il servizio.

Come posso configurare il Router?

Ci sono due tipi di router che potete avere, uno preconfigurato del provider internet, come Vodafone, TIM, Fasweb, ecc, oppure un router che avete acquistato autonomamente, anche se dovete prima informarvi se potete utilizzare questo accessorio venduto da terzi con il vostro contratto.

Nel caso che voi abbiate un router preconfigurato dovete semplicemente accenderlo e collegarlo alla presa ethernet installata il più delle volte da un tecnico. Avviato autonomamente il router potrete accedere alla rete indicata dalla stesso provider, la quale il più delle volte si trova segnata su un etichetta posta sullo stesso router o su uno dei fogli del contratto di sottoscrizione.

La rete sarà disponibile sia tramite WiFi che tramite accesso diretto via cavo. In quest’ultimo caso potrete accedervi subito senza inserire password, mentre in caso di connessioni Wireless dovrete conoscere, oltre al nome della rete stessa, molte volte divisa in 2.4 Ghz e 5 Ghz, anche la password del WiFi.

CONSIGLIO SPASSIONATO, benchè voi riusciate sin da subito a connettervi via WiFi al router, è importante cambiare sia il nome della rete sia soprattutto la password, inserendone una abbastanza complessa. Esistono delle banche dati in cui è possibile reperire le password di default degli operatori telefonici assegnate ai router, quindi la vostra rete potrebbe essere esposta.

Per poter ACCEDERE AL VOSTRO ROUTER,  vi basterà connettervi via cavo o via WiFi alla vostra rete e digitare l’indirizzo IP del router privato.

Indirizzi IP dei router più famosi.

Non esiste una regola valida per tutti i router, ma comunque è facile reperire quale sia l’indirizzo del vostro dispositivo. Questo andrà inserito nella barra degli indirizzi del browser web quando siete connessi alla rete del vostro router.

Di seguito una serie di indirizzi IP che dovrebbe andare bene:

  • 192.168.0.1
  • 192.168.1.1
  • 192.168.1.254

Entrati nella pagina di ingresso del router tramite browser web, dovrete inserire le credenziali d’accesso per poter visualizzare tutte le impostazioni configurabili.

In genere la combinazione di user e password corrispondono a admin – password oppure admin – admin, ma vi consigliamo di guardare il manuale del produttore del vostro router per poterle trovare al volo.

Entrati nelle impostazioni visive del vostro router, GUI, troverete in pochi secondi la sezione denominata WiFi. Qui potrete impostare il nome della vostra rete e una password abbastanza sicura.

router tp-link setting

Effettuata tale modifica verrete disconnessi dalla rete WiFi e dovrete riconnettervi con le nuove credenziali.

Come configurare un router di terze parti

Se siete tra i fortunati a poter installarvi un router privato, magari ad alte prestazioni, potete seguire in parte quello scritto nel paragrafo precedente, anche se dovrete effettuare tutte le modifiche da zero.

Vi consigliamo di armarvi di router, portatile o PC vicino al router, cavo ethernet, indicazioni del provider e pazienza.

Collegate alla corrente il router, collegatelo al computer tramite cavo, accedete a questo tramite IP del router, come indicato nel paragrafo precedente. Accedete al pannello delle configurazioni tramite nome utente e password di fabbrica, indicate nel manuale del router stesso.

I migliori router sul mercato a prezzi da ingrosso. Trovi le migliori offerte selezionate qui sotto.

A questo punto siete già a metà dell’opera, visto che potrete quasi sicuramente eseguire un wizard, una procedura automatica per configurare la maggior parte dei parametri, mentre dovrete inserire i pochi rimanenti facendo seguito a quanto indicato dal vostro provider. Inseriti questi dati, e facendo una prova di connessione direttamente dal router, non vi resta che configurare il WiFi. Anche qui configurate il nome della rete a piacere, mentre per la password sforzatevi di metterla un minimo complessa.


Noi rimaniamo sempre disponibili a rispondere a qualsiasi quesito o problema sulle configurazioni personali dei router attraverso i commenti.

0
0
vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Post recenti

Pad PS5 vs Xbox Series X, i Sony non compatibili e Microsoft gongola

La console war moderna si sposta tra servizi, potenza e periferiche. Proprio quest'ultime sono al centro delle nuove controversi tra Sony e Microsoft con...

Cortana saluta Android e iOS dal 2021, ora che succede?

Cortana è stato uno dei primi assistenti vocali ad arrivare sul mercato, assistente dalle grandi potenzialità che prende spunto dall'IA di Halo, il famoso...

Microsoft vuole acquisire TikTok, ma c’è di più

TikTok è al centro dei riflettori mondiali, dopo che il presidente degli Stati Uniti vuole bloccare l'app cinese sul territorio americano per "preservare i...

WhatsApp è i messaggi che si autodistruggono al via

Lo sviluppo di WhatsApp si è risvegliato in queste ore, dato che stiamo assistendo a moltissime novità da parte del programma di messaggistica istantanea...

Echo auto, recensione e video recensione dopo 1 mese di utilizzo

Ci troviamo di fronte alla recensione di un nuovo dispositivo della famiglia Echo, ovvero quei device che tramite Alexa si interfacciano a casa con...
0 0 vote
Article Rating
0
Commenta subito, clicca quix
()
x