Home PROGRAMMI E STORE DIGITALI STORE DIGITALI SMARTPHONE Google Foto in abbonamento, stampe in automatico

Google Foto in abbonamento, stampe in automatico

Author

Data

Google Foto in abbonamento, qualcuno leggendo questo titolo potrebbe pensare che il Cloud di Big G passi a pagamento ma non è così.

Google Foto in abbonamento si riferisce invece ad una nuova opportunità per farsi stampare fisicamente i propri scatti preferiti.

Super promo, stazione di ricarica Wireless, clicca sull'immagine sotto

In pratica con una spesa di 10 dollari mensili, Google invierà automaticamente 10 foto al proprio indirizzo. Le foto verranno scelte da Big G in base ad un algoritmo che prende in esame alcune regole che gli potremmo preimpostare.

Comprate un Pixel 4, Google puro ad un ottimo prezzo.

Il costo di 10 dollari al mese a noi sembra essere troppo caro, anche rapportandolo con la stessa stampa integrata dei fotolibri nell’app, molto più conveniente

Google FotoGoogle Foto in abbonamento per ora è disponibile unicamente negli Stati Uniti, ma sicuramente non tarderà ad arrivare anche in Italia. Bisognerà testare anche la bontà dell’algoritmo, altrimenti ci troveremo a pagare 10 dollari per foto con poco senso, mosse o con luce.

Google Foto sicuramente è molto apprezzato, soprattutto per l’integrazione con il Cloud “infinito” se si rinuncia un po’ alla qualità, e il colosso della ricerca sta cercando di monetizzare con modi indiretti diversi, tra cui proprio la stampa delle foto stessa.

0
0
vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Post recenti

Pad PS5 vs Xbox Series X, i Sony non compatibili e Microsoft gongola

La console war moderna si sposta tra servizi, potenza e periferiche. Proprio quest'ultime sono al centro delle nuove controversi tra Sony e Microsoft con...

Cortana saluta Android e iOS dal 2021, ora che succede?

Cortana è stato uno dei primi assistenti vocali ad arrivare sul mercato, assistente dalle grandi potenzialità che prende spunto dall'IA di Halo, il famoso...

Microsoft vuole acquisire TikTok, ma c’è di più

TikTok è al centro dei riflettori mondiali, dopo che il presidente degli Stati Uniti vuole bloccare l'app cinese sul territorio americano per "preservare i...

WhatsApp è i messaggi che si autodistruggono al via

Lo sviluppo di WhatsApp si è risvegliato in queste ore, dato che stiamo assistendo a moltissime novità da parte del programma di messaggistica istantanea...

Echo auto, recensione e video recensione dopo 1 mese di utilizzo

Ci troviamo di fronte alla recensione di un nuovo dispositivo della famiglia Echo, ovvero quei device che tramite Alexa si interfacciano a casa con...
0 0 vote
Article Rating
0
Commenta subito, clicca quix
()
x