Home SISTEMI OPERATIVI Microsoft riduce gli aggiornamenti di Windows 10

Microsoft riduce gli aggiornamenti di Windows 10

Author

Data

Microsoft ci ha abituato negli ultimi anni a due major update ogni 12 mesi, aggiornamenti anche importanti che spesso aggiungono funzionalità che eravamo abituati a ricevere con nuove release di Windows.

Questo però dovrebbe cambiare dal prossimo anno, infatti Microsoft vuole rallentare sui rilasci per due motivi essenziali, che ci sentiamo di condividere.

  1. Spostare le risorse su Windows 10X, sistema operativo parallelo basato su altre architetture, ARM, in modo da poter garantire uno sviluppo veloce dell’OS in vista della sua uscita definitiva nel 2021.
  2. Maggior tempo per risolvere i bug presenti in Windows 10, dando anche la possibilità agli sviluppatori di ottimizzare meglio le proprie applicazioni sull’OS senza dover rincorrere sempre le nuove versioni che portano novità che richiedono molte risorse per essere implementate.

E’ sempre tempo di un Surface in offerta su Amazon qui

Super promo, stazione di ricarica Wireless, clicca sull'immagine sotto

Nel 2020 sono sempre previsti due aggiornamenti, con quello autunnale che dovrebbe portare alla ribalta il redesign del menu start. 

Siamo consci che il supporto verso le piattaforme sia essenziale nella futura strategia Microsoft, per poter dare seguito alla richiesta sempre maggiore di device mobile, dando anche alla possibilità agli sviluppatori di poter convertire le proprie applicazioni semplicemente, dato che le app fanno il successo dell’intero ecosistema più del sistema operativo stesso.

Voi preferite aggiornamenti frequenti o aggiornamenti corposi ma che garantiscano stabilità dell’ecosistema?

 

0
0
vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Post recenti

Pad PS5 vs Xbox Series X, i Sony non compatibili e Microsoft gongola

La console war moderna si sposta tra servizi, potenza e periferiche. Proprio quest'ultime sono al centro delle nuove controversi tra Sony e Microsoft con...

Cortana saluta Android e iOS dal 2021, ora che succede?

Cortana è stato uno dei primi assistenti vocali ad arrivare sul mercato, assistente dalle grandi potenzialità che prende spunto dall'IA di Halo, il famoso...

Microsoft vuole acquisire TikTok, ma c’è di più

TikTok è al centro dei riflettori mondiali, dopo che il presidente degli Stati Uniti vuole bloccare l'app cinese sul territorio americano per "preservare i...

WhatsApp è i messaggi che si autodistruggono al via

Lo sviluppo di WhatsApp si è risvegliato in queste ore, dato che stiamo assistendo a moltissime novità da parte del programma di messaggistica istantanea...

Echo auto, recensione e video recensione dopo 1 mese di utilizzo

Ci troviamo di fronte alla recensione di un nuovo dispositivo della famiglia Echo, ovvero quei device che tramite Alexa si interfacciano a casa con...
0 0 vote
Article Rating
0
Commenta subito, clicca quix
()
x