Home VIDEOGIOCHI VIDEOGIOCHI XBOX ONE Project xCloud apre le porte ai giocatori, si comincia

Project xCloud apre le porte ai giocatori, si comincia

Author

Data

Microsoft, rispetto a Google, si sta muovendo in punta di piedi con il suo Project xCloud, piattaforma di streaming di videogiochi che presto vedrà la luce.

Contrariamente a quanto sta facendo Google, Microsoft non sta pubblicizzando ai quattro venti la propria tecnologia di streaming, volendola testare accuratamente e avendo a disposizione le alternative Windows 10, Xbox One ed Xbox Scarlett da offrire ai videogiocatori.

Project xCloud, apre la beta pubblica


Proprio in queste ore Microsoft ha comunicato l’apertura della beta pubblica per Project xCloud, beta che purtroppo non è destinata all’Italia, ma si concentra sui tre paesi in un la connettività casalinga dovrebbe garantire prestazioni stabili e sufficienti. Parliamo di Stati Uniti, Regno Unito e Corea del Sud.

Per poter partecipare alla beta pubblica e richiedere l’iscrizione, dovrete cliccare qui e compilare il modulo richiesto.

Requisiti minimi per il cloud gaming

Ci sono dei requisiti minimi per poter accedere al programma beta di Project xCloud, requisiti assolutamente non impossibili, tra cui uno smartphone Android con sistema operativo almeno con Android 6, Bluetooth 4 o superiore, un controller Xbox One senza filo, e una connessione casalinga che disponga di un access point con Wi-Fi 5 GHz, oltre ad una velocità di connessione esterna di 10 Mbps.

E’ evidente sin da subito come i requisiti minimi di Project xCloud su mobile siano meno restringenti rispetto a quelli di Google, dato che con Google Stadia, nella fase iniziale di commercializzazione, sono compatibili unicamente gli smartphone Pixel della stessa Big G, mentre Microsoft non ha inserito nessun paletto in merito.

Presto la compatibilità di questa piattaforma di streaming dovrebbe allargarsi anche agli smartphone iOS e alle console Xbox One, oltre ovviamente ai PC Windows 10.

Giochi disponibili su Project xCloud

In questa fase di test l’utilizzo della piattaforma è assolutamente gratuito come anche i giochi al suo interno. Tra i titoli testabili ci sarà Gears 5, Sea of Thieves e Halo 5, tutti giochi first party, ma non era difficile immaginarlo.


Speriamo che il servizio in breve tempo si sposti anche negli altri paesi dell’Europa, come l’Italia, considerando che i requisiti per poter utilizzare Project xCloud non sono assolutamente impossibili.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Post recenti

Come risolvere il bug dell’Epic Games Store con homepage spaccata

Epic ha lanciato da relativamente poco il suo negozio digitale e per questo non può essere perfetto, infatti in questo articolo vi insegneremo come...

PES 2020 per Android è disponibili gratis sul Play store.

PES 2020 per Android è finalmente disponibile. Konami non si lascia sfuggire il settore degli smartphone per lanciare anche il suo titolo calcistico. PES 2020...

Uscita Matrix 4, il cast ruba dal Mondo Marvel

L'uscita di Matrix 4 è ancora lontana, e i dubbi sul seguito di una delle trilogie più amate di sempre permangono. Il cast del film...

Nuova dashboard Xbox One, Microsoft lavora ad una piccola rivoluzione

La nuova dashboard di Xbox One è ancora all'ordine del giorno in casa Microsoft. Stiamo tutti quanti aspettando il lancio di Xbox Scarlett, con un...

Quando uscirà GTA 6? Abbiamo la risposta probabile

Quando uscirà GTA 6? Questa è la domanda che si pongono da mesi milioni di videogiocatori. Da Rockstar non abbiamo risposte ufficiali, poiché come al...