Grazie all’ultimo libro di Brad Sams possiamo venire a conoscenza di alcuno succosi retroscena riguardanti il fantomatico, ed oramai quasi leggendario, Surface Andromeda.

Questo smartphone, che dovrebbe sancire il ritorno di Microsoft nel mondo mobile dominato dal duopolio Apple Google, avrebbe finalmente raggiunsi un grado di maturità progettuale sufficiente per piacere alle alte sfere della casa di Redmond. Questo su tradurrebbe, sempre secondo Sams, nell’uscita del Surface Andromeda entro fine 2019 ma modificando un aspetto importante del suo forma factor.

Sembra infatti che Microsoft abbia voluto aumentare sensibilmente le dimensioni del display del suo Surface Phone, quindi possiamo immaginare almeno un display da 6 pollici o piu, per cercare di mettere d’accordo tutta la dirigenza e avere più forza lavoro a lavorare sul progetto.

Leggi anche  Microsoft Band 2: ecco la seconda generazione dello smartwatch

Secondo noi il form factor e le dimensioni sono importanti ovviamente, ma la cosa più importante rimangono le applicazioni, per questo abbiamo ancora molti dubbi sulla riuscita del progetto Surface Andromeda.

Sams invece cita anche un progetto nettamente più concreto, ovvero la realizzazione da parte di Microsoft, di un display a marchio Surface. Dopo le cuffie semi professionali e tutta la gamma già presente di Surface la creazione di un display di alto profilo ci sembra quasi un passaggio obbligato e assolutamente realizzabile senza troppe controindicazioni.

Noi rimaniamo alla finestra, dubbiosi e curiosi, con la speranza che é sempre accesa nei nostri cuori, ma con lesperiel’esche non ci permette di esaltarsi più di tanto.

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami