Home WINDOWS WINDOWS 7 Windows 7 è morto, cosa succede adesso?

Windows 7 è morto, cosa succede adesso?

Author

Data

- Advertisement -

Nella giornata di oggi Microsoft interromperà il supporto ufficiale a Windows 7, uno dei sistemi operativi più amati di sempre.

Con queste poche righe però vi spieghiamo come mancanza di supporto non significhi la fine di questa release di Windows, ma ecco cosa succederà.

Se continuo ad usare Windows 7 cosa rischio?

Super promo, caricabatterie

Windows 7 sarà utilizzabile dopo oggi, il 14 gennaio 2020, ma Microsoft non garantisce più il rilascio di aggiornamenti di sicurezza per il sistema operativo.

Questo ovviamente espone gli utenti, i programmi e i dati sensibili ad un pericolo informatico importante. In passato con Windows XP, Microsoft aveva comunque rilasciato qualche patch di sicurezza straordinaria sul suo vecchio OS e anche qui potrebbe capitare la stessa cosa.

Il sistema operativo muore, cosa fare?

La cosa migliore e quella di aggiornare a Windows 10 direttamente dalla propria release di Windows 10, sempre che il vostro computer supporti il nuovo sistema operativo per i driver obsoleti.

Le app rimarranno?

Windows nella sua settima interazione, è ancora uno dei sistemi operativi più diffusi in commercio, quindi gli sviluppatori per ora continueranno a supportarlo con le proprie app. E’ probabile però che nel prossimo futuro i software presenti su Windows 7 possano essere orfani di aggiornamenti costanti, al fine di avvantaggiare OS nuovi e più performanti.


Vi raccomandiamo quindi di aggiornare, soprattutto se non volete esporvi a rischi inutili sul web, anche se per un uso sporadico del computer Windows 7 è ancora una buona scelta.

Sito ufficiale Microsoft di supporto

0
0
vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Post recenti

0 0 vote
Article Rating
0
Commenta subito, clicca quix
()
x